Sorgenia
  • I temi di SorgeniaBlog

  • IN DIRETTA CON ENERGIE SENSIBILI

    mercoledì 14 marzo 2012

    Freedom tower. Ricostruire all’insegna dell’ambiente

    A dieci anni dal crollo delle Twin towers a New York, è stato sviluppato un piano di ricostruzione all’insegna della sostenibilità ambientale. A colmare lo spazio lasciato vuoto dalla tragedia dell’11 settembre 2001 sarà, infatti, un nuovo edificio green, la Freedom Tower, progettata da David Childs.

    Il grattacielo, alto 1776 piedi (541 metri) ospiterà 71 piani di uffici e coprirà 3 milioni di metri quadri di classe A. L’energia prodotta al suo interno proverrà per il 70% da fonti rinnovabili (sole, vento e acqua piovana) e vi è prevista perfino la riduzione automatica dell’illuminazione artificiale. Per la costruzione dell’edificio si ricorrerà solo a materiali riciclati e legno proveniente da foreste sostenibili (dove per ogni albero tagliato ne viene piantato uno nuovo).

    Oltre alla sostenibilità ambientale, la parola d’ordine del progetto è la sicurezza: i primi 20 piani del grattacielo sono stati infatti pensati in funzione della stabilità architettonica e per questo saranno lasciati vuoti; è inoltre prevista una serie di percorsi per un’ottima gestione delle situazioni d’emergenza e per il trasporto dei disabili.

    Importante simbolo dell’architettura sostenibile, la Freedom Tower si inserisce a pieno titolo nei progetti urbanistici pensati per migliorare la vivibilità delle città, prestando una sempre maggiore attenzione alla riduzione dell’impatto ambientale.

    Fonte: Mondoecoblog.com

    Subscribe to EcoPensiero – efficienza e sostenibilità by Email

     

    DeliciousFacebookLinkedInOknotizieShare