Sorgenia
  • I temi di SorgeniaBlog

  • IN DIRETTA CON ENERGIE SENSIBILI

    giovedì 16 febbraio 2012

    Così l’Emilia si fa più green!

    Grazie ad attente ed efficaci politiche ambientali, l’Emilia Romagna è riuscita a ridurre del 25% le polveri sottili (Pm10 in 10 anni.)

    Potenziata la rete di mezzi pubblici, migliorato il controllo del traffico, razionalizzato ed efficientato il riscaldamento, dal 2001 al 2011, i Comuni sopra i 50.000 abitanti della regione italiana sono riusciti a raggiungere buoni risultati sul fronte della respirabilità dell’aria cittadina.

    Questo, quanto risulta da un report sulla qualità dell’aria realizzato insieme all’Agenzia regionale prevenzione e ambiente (Arpa), che ha rilevato l’incidenza, sui risultati ottenuti, anche del blocco del traffico dei veicoli più inquinanti, imposto ogni giovedì, che avrebbe fatto da sprone per l’acquisto di mezzi più nuovi e sostenibili.

    In alcuni casi, però, l’impegno dell’uomo non è stato l’unico fattore determinante: le condizioni climatiche e la particolare conformità del territorio, infatti, avrebbero avuto un ruolo importante: le migliori situazioni dal punto di vista ambientale si registrano nelle zone di mare, mentre le città più interne presentano problematiche più difficili da combattere (unica eccezione Bologna, che ha effettivamente compiuto notevoli progressi nella lotta all’inquinamento).

    Sempre secondo il report di Arpa, inoltre, il 2011 è stato l’anno in cui le città italiane si sono rivelate maggiormente inquinate, con 60 giorni oltre i limiti di pm10 (quasi il doppio di quelli tollerati dall’Unione europea).

    Il lavoro da fare è, quindi, ancora molto, ma i risultati emiliani dimostrano che buone politiche ambientali sono una condizione imprescindibile per iniziare ad ottenere dei miglioramenti.

    Fonte: Yeslife.it

    Subscribe to EcoPensiero – efficienza e sostenibilità by Email

    DeliciousFacebookLinkedInOknotizieShare